Storie di uomini e di orsi

Archeologia

L'interno delle Grotte del Bandito. Foto A. Rivelli.

Roaschia
Domenica 7 luglio | Domenica 28 luglio | Domenica 18 agosto
Orari visite: ore 10 e ore 15
Ritrovo: Tetto Bandito, strada provinciale per Roaschia
Prenotazione: obbligatoria (tel. 392 1515228) entro il giorno precedente.


Le Grotte del Bandito di Roaschia sono note nella letteratura scientifica come uno dei più importanti siti con Ursus speleaus delle caverne del Piemonte.
Il sito presenta un interesse archeologico per il rinvenimento all’interno delle Grotte e nei riporti di terra immediatamente all’esterno dell’atrio di frammenti di ceramica che attestano la frequentazione antropica occasionale, delle cavità in antico per un lungo periodo, dall’XI secolo a.C. al IV secolo a.C. La scoperta all’interno della grotta di un coltellino in bronzo a lama serpeggiante, originariamente offerta votiva o parte del corredo di una tomba sconvolta, testimonia un uso della cavità anche come luogo di culto.

L’escursione e la visita delle Grotte del Bandito permetterà di immergersi in un mondo nuovo ma antico e rivivere la quotidianità uomini e animali all’interno di questo piccolo scrigno nella roccia.

Le attività sono gratuite, ma è indispensabile la prenotazione entro il giorno precedente perché i posti sono limitati.

Informazioni e prenotazioni: tel. 392 1515228.

Evento gratuito cofinanziato dai Fondi Europei di Sviluppo Regionale (FESR) Programma di Cooperazione INTERREG V-A Italia – Francia 2014 -2020 ALCOTRA Progetto Tra[ce]s Trasmettere la Ricerca Archeologica nelle Alpi del Sud.


Pubblicata il 03/06/2019