Per la raccolta dei funghi ci vuole il tesserino

Raccolta prodotti epigei

Funghi porcini | F. Tomasinelli.

Dal 2016 la Regione Piemonte per facilitare i raccoglitori di funghi nell'esercizio della loro passione ha modificato la Lr 24 del 2007 introducendo un permesso di raccolta valido per tutto il territorio regionale.

Accanto a quelli annuali o pluriennali ha dato la possibilità di acquistare anche autorizzazioni per il prelievo giornaliero e settimanale. Se per le prime due tipologie è necessario fare un versamento su conto corrente (vedi sotto le informazioni) per le altre due è sufficiente recarsi per l'acquisto presso uno dei seguenti punti vendita del territorio dei parchi Alpi Marittime e Marguareis:

VALDIERI
- sede del Parco Alpi Marittime
- centro informazioni Terme di Valdieri

ENTRACQUE
- Centro Uomini e Lupi
- Centro visita Enel Green Power Luigi Einaudi

VERNANTE
- Centro visita Parco e informazioni Proloco Vernante

CHIUSA DI PESIO
- sede del Parco del Marguareis
- Bar Tabacchi Fumo e profumo
- Alimentari Laura Dutto
- Jeannot Sport
- Bar Pizzeria Certosa
- Rifugio Pian delle Gorre
- Ufficio turistico Chiusa
- Albergo del Pesce - S. Bartolomeo
- Albergo Valle Pesio - S. Bartolomeo
- La Bottega di Pur - S. Bartolomeo
- Alimentari L' Panatè - Vigna

Tutti i titoli che autorizzano alla raccolta (dal giornaliero al triennale) possono anche essere acquistati con bonifico bancario intestato all'Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Marittime; UBI Banca regionale europea IBAN IT28W0311146010000000027286 e inserendo nella causale del versamento titolo raccolta funghi anno.... valido per il giorno o dal... al... (7 giorni).

Importi dei permessi:
5,00 € giornaliero
10,00 € settimanale
30,00 € annuale
60,00 € biennale
90,00 € triennale


Pubblicata il 25/06/2020
Condividi su