"Donne coraggio" in biblioteca

Mini rassegna con gli autori Luca Bianchini e Cinzia Leone

La biblioteca civica Ezio Alberione di Chiusa di Pesio in collaborazione con l'assessorato alla cultura e alle politiche sociali, con la gestione della cooperativa sociale La Fabbrica dei suoni, propone la rassegna Donne coraggio. Due incontri per raccontare le storie di donne che hanno fatto del coraggio, della tenacia e della forza di volontà la loro vita.
Venerdì 15 marzo, alle ore 21, sarà l'occasione di conoscere Angela ed Emma madre e figlia protagoniste del libro "So che un giorno tornerai" di Luca Bianchini. Angela non ha ancora vent’anni quando diventa madre, una mattina a Trieste alla fine degli anni Sessanta. Pasquale, il suo grande amore, è un “jeansinaro” calabrese, un mercante di jeans, affascinante e già sposato. Lui le ha fatto una promessa: “Se sarà maschio, lo riconoscerò”. Angela fa tutti gli scongiuri del caso ma nasce una femmina: Emma. Pasquale fugge immediatamente dalle sue responsabilità, lasciando Angela crescere la bambina da sola insieme alla sua famiglia numerosa e sgangherata. I Pipan sono capitanati da un nonno che rimpiange il dominio austriaco, una nonna che prepara le zuppe e quattro zii: uno serio, un playboy e due gemelli diversi che si alternano a fare da baby sitter a Emma. Lei sarà la figlia di tutti e di nessuno e crescerà così, libera e anticonformista, come la Trieste in cui vive, in quella terra di confine tra cielo e mare, Italia e Jugoslavia. Fino al giorno in cui deciderà di mettersi sulle tracce di suo padre, e per lui questa sarà l’occasione per rivedere Angela, che non ha mai dimenticato.

Venerdì 22 marzo, alle ore 21, saranno protagoniste invece Miriam, Giuditta ed Esther protagoniste del libro "Ti rubo la vita" di Cinzia Leone. Donne capaci di difendere la propria identità dalle scabrose insidie degli uomini e della Storia. Strappando i giorni alla ferocia dei tempi, imparano ad amare e a scegliere il proprio destino. Una saga familiare piena di inganni e segreti che si dipana da Istanbul ad Ancona, da Giaffa a Basilea, da Roma a Miami, dalla Turchia di Atatürk all’Italia di fine Novecento, passando attraverso la Seconda guerra mondiale e le persecuzioni antisemite, con un finale a sorpresa. Un caleidoscopio di luoghi straordinari, tre protagoniste indimenticabili e una folla di personaggi che bucano la pagina e creano un universo romanzesco da cui è impossibile staccarsi. Cinzia Leone ha scritto un romanzo unico, generoso e appassionante, di alta qualità letteraria e innervato da un intreccio che fugge in volata, rapendo l’immaginazione del lettore. Un libro che, nella gioia della narrazione, riflette sulla storia, l’identità, la tolleranza.
Gli incontri sono ad ingresso libero e sarà possibile acquistare i volumi grazie alla libreria Confabula di Mondovì presente durante gli incontri.


Pubblicata il 07/03/2019