Trekking tra lupi e stambecchi

Turismo escursionistico

Trekking nel Parco Marguareis. Foto G. Bernardi

Segnatevi le date: 28-30 giugno e 16-18 agosto. Non ce ne sono altre per partecipare alle proposte di Viaggi e Miraggi, cooperativa sociale-tour operator, nelle Alpi del Mediterraneo.
Ad accompagnare i due trekking Irene Borgna, guida del Parco Alpi Marittime e scrittrice (il suo ultimo libro è "Il pastore di stambecchi), profonda conoscitrice del territorio attraversato dalle due camminate a tappe.

Viaggio in Piemonte, trekking sulle tracce del lupo
Weekend del social walking. Unica partenza: 28-30 giugno

Un trekking ad anello di 3 giorni alla scoperta del lupo nel Parco Naturale del Marguareis, un altopiano a 2000 metri che si innalza da faggete e abetine con ampie praterie e panorami generosi affacciati sul Mediterraneo, dove lo sguardo spazia e respira. Una montagna di confine e di passaggio, sospesa fra il Piemonte, la Liguria e la Provenza – dove l’avventura umana parla accenti diversi, che si mescolano lungo gli antichi cammini su cui viaggiavano sale e formaggi dalla riviera alla Pianura Padana. Una montagna fatta apposta per camminare, sui dolci pendii rivolti a sud oppure ai piedi delle vertiginose pareti nord del Massiccio del Marguareis. Ovunque, i sentieri portano alla scoperta di meraviglie botaniche e panorami lunari, regno del camoscio, dell’aquila e… del lupo. Proprio qui, vent’anni fa, è tornato il primo branco stabile di lupo delle Alpi. Qui il grande predatore è ormai di casa e sarà facile incontrarne i segni lungo il sentiero, decifrarne le tracce, percepirne la presenza attraverso mille indizi con l’aiuto di una Guida Naturalistica del Parco. Il percorso si svolge a quote comprese fra i 1000 e i 2600 metri di quota, attraversando le alte Valli Pesio, Ellero, Tanaro e Roya (Francia) nel cuore calcareo delle Alpi Liguri. I pernottamenti sono in due accoglienti rifugi alpini, le escursioni su sentieri che non presentano particolari difficoltà tecniche.


Viaggio in Piemonte, trekking tra gli stambecchi della Valle Gesso
Weekend del social walking. Unica partenza: 16-18 agosto

Un trekking di 3 giorni nel Parco naturale delle Alpi Marittime, all’estremo sud-occidentale dell’arco alpino, fra cime che superano i 3000 metri, severe pareti di gneiss e granito, laghi glaciali incastonati nella roccia, pascoli, camosci, aquile e marmotte.

Ma è sulle tracce reali e letterarie degli stambecchi che ci incammineremo, lungo una straordinaria rete di sentieri e di mulattiere militari, che raccontano la storia di una valle modellata tanto dalle ere geologiche quanto dalle vicende umane. Il cuore del trekking saranno storie e incontri con animali e con montanari. Il suo campo base sarà il rifugio Valasco (1764 m), antica residenza di caccia di Vittorio Emanuele II, collocata al centro di un’ampia conca di pascoli, circondata da alte montagne, cascate e larici. Da qui partiremo in esplorazione accompagnati da Irene Borgna – guida del Parco e autrice del libro Il pastore di stambecchi (Ponte alle grazie, 2018) – alla scoperta di laghi alpini, storie di montanari e animali di montagna. Il percorso si svolgerà a quote comprese fra i 1300 e i 2750 m, in alta Valle Gesso – al cospetto del massiccio cristallino dell’Argentera (3297 m). I pernottamenti saranno presso l’accogliente rifugio alpino Valasco e le escursioni si svolgeranno su sentieri che non presentano particolari difficoltà tecniche, ma richiedono un buon allenamento.

Tutte le informazioni qui!


Pubblicata il 06/05/2019