Comincia la rassegna “Racconti sotto l'Asta”

Incontri con esploratori e alpinisti dall'8 giugno

L'Asta sottana. Foto A. Rivelli

I Racconti sotto l'Asta sono un nuovo progetto della piccola comunità di Sant’Anna di Valdieri, di alcuni volontari del Club Alpino Italiano della sezione di Cuneo con la collaborazione delle Aree Protette Alpi Marittime e del Comune di Valdieri. Un’iniziativa per riscoprire, divulgare la storia dell’alpinismo in Marittime e per restituire a Sant’Anna l’identità di capitale dell’alpinismo locale.
Il progetto si realizzerà con il passo cadenzato e sicuro di chi va in montagna lungo cammini non facili prendendo avvio con la rassegna Racconti sotto l’Asta in cui saranno protagonisti alpinisti ed esploratori.
Un calendario di appuntamenti per raccontare l’avventura vissuta con quei mezzi e quello spirito di cui ha scritto Walter Bonatti “I soldi non possono regalarti l'avventura. Se la compri non è più tale. L'avventura va sognata, va voluta, va conquistata, va fatta prima di tutto con il cuore, nella tua mente. L'ultima cosa da fare è realizzarla. Ma devi sognarla!” (Walter Bonatti).

Il primo appuntamento è sabato 8 giugno. Alle ore 17, il coro alpino di Tarantasca si esibirà in concerto presso il negozio-osteria I bateur, poi alle ore 21, nei locali della Locanda alpina Balma Meris sarà presentato il film documentario “Una via possibile” dei braidesi Giacomo Piumatti e Marcello Manzino, vincitori del premio “miglior tematica sociale” al Festival nazionale dello sport integrato e del cinema d'inclusione di Courmayeur.

Sabato 15 giugno, sarà ospite di Racconti sotto l’Asta, Fulvio Scotto, accademico del Cai e grande esploratore delle Alpi Marittime, che proietterà il film documentario “Matè” realizzato con Angelo Siri. Un video che racconta Matteo Campia attraverso immagini e le parole di chi lo ha conosciuto. Un alpinista “ruvido” e determinato che ha dominato la scena alpinistica delle Marittime per un ventennio, a cavallo della seconda Guerra. Nella serata interverranno alpinisti cuneesi che dialogheranno con Scotto e Nanni Villani.

Il 28 giugno dalle Marittime si andrà nell'Artico. Paola Catapano, divulgatrice scientifica del Cern di Ginevra parlerà della spedizione Polarquest 2018 che ha seguito le tracce di Umberto Nobile e del dirigibile Italia. Un viaggio per celebrare il novantennale della storica e avventurosa missione in cui sono stati eseguiti campionamenti di microplastiche e raccolti un insieme di dati, senza precedenti, del flusso di raggi cosmici alle più alte latitudini mai raggiunte al livello del mare. Nell’appuntamento interverranno anche gli autori di “Ritorno al Polo Nord - La Tenda rossa 2.0”, Gerardo Unia e Pino Biagi Jr, nipote del telegrafista di Nobile.

Si resta nell’emisfero nord, sabato 29 giugno, con Akuliarusek ’74, proiezione a cura di Toni Caranta e Roby Peano della spedizione alpinistica effettuata in Groenlandia nel 1974, in occasione del centenario del Club Alpino Italiano di Cuneo. Al viaggio parteciparono alcune figure di spicco dell’alpinismo cuneese di quel periodo, generazione che rappresenta la cerniera tra la fase storica degli Ellena-Campia e l’alpinismo moderno.
Venerdì 9 agosto, gli storici Gerardo Unia e Sergio Costagli presenteranno il libro “Ali Spezzate” dedicato agli incidenti aerei sulle Alpi occidentali a partire dalla tragedia del Comet di Re Saud schiantatosi nel gruppo dell’Argentera. Il giorno seguente è in programma una gita nei luoghi del disastro con la guida parco Roberto Pockaj.

Serate e incontri si svolgeranno alle ore 20.30, presso la Tettoia del Museo della Civiltà della Segale (centro paese).

Venerdì 6, sabato 7, e domenica 8 settembre, è in programma “Montagna formato famiglia”. Una festa interamente dedicata a piccoli, giovani e genitori.

La rassegna proporrà eventi e farà anche una “trasferta” nel capoluogo della Granda in occasione del Cuneo Alps Outdoor Festival, in Piazza della Costituzione venerdì 13, sabato 14, domenica 15 settembre.

L’ 11, 12 e 13 ottobre, tornerà a Sant’Anna di Valdieri festa del soccorso alpino “Aiuta chi ti aiuta” con tantissime iniziative e l’inaugurazione del grande pannello panoramico “Benvenuti a Sant'Anna di Valdieri, storica capitale dell'Alpinismo in Marittime” primo tassello del museo diffuso dedicato all’alpinismo locale. Allestimenti tra Sant'Anna di Valdieri e Terme di Valdieri dedicati agli esploratori e scalatori delle Marittime, dai precursori inglesi, americani e francesi, alle guide locali, agli alpinisti cuneesi, liguri e torinesi. Ritratti di personaggi, che con la loro attività pionieristica e di scoperta, hanno dato valore e notorietà al territorio.


Pubblicata il 30/05/2019