Presentazione del libro Sulle Alpi al rifugio Remondino

Letteratura e gastronomia in quota

Presentazione del libro per ragazzi Sulle Alpi al rifugio Remondino (Editoriale Scienza, 2020) al rifugio Remondino: una serata con l'autrice per chiacchierare di storia, natura, avventura sulle Alpi... in montagna!
Dopo la cena preparata da Franca e Cristina e prima che gli alpinisti ed escursionisti seri vadano a nanna, con il supporto di foto e illustrazioni della bravissima disegnatrice Susy Zanella, andremo a spasso fra curiosità e racconti insoliti. Lo sapevate che le Alpi nell'antichità erano considerate un postaccio? Che gli stambecchi che oggi sono di casa al rifugio erano estinti sulle Alpi Marittime? Che tra le foreste e i villaggi possono nascere alleanze secolari? Che si può scalare una montagna con la scusa della scienza, con l'obiettivo di arrivare per primi, per la via più bella, a ogni costo, con mezzi puliti, infischiandosene della vetta? Che aspetto avranno le Alpi fra qualche anno?

Ritrovo al rifugio Remondino (2430 m slm) alle ore 19*
Inizio serata alle ore 21 circa
Fine serata e tutti a nanna (o in cammino nella notte per tornare alle auto) alle 22.30
Costo della cena e del pernotto: consultare le tariffe sul sito del rifugio
Costo della serata: gratuita, anzi - chi sale merita un premio per essersi sciroppato 700 metri di dislivello

*Come si fa a raggiungere il rifugio? Solo a piedi, e con un buon allenamento. Quanta salita c'è? Circa 700 metri di dislivello
Quanto ci vuole? 2 - 2.30 se ce la si prende molto comoda
Quanto è lunga? 3,8 km (sembrano pochi, ma sono tutti in salita)
Quanto è difficile? Nessuna dote tecnica richiesta: è un sentiero escursionistico.
Come funziona il rientro a valle? In autonomia, come la salita: chi non ha paura del buio può anche scapicollarsi a valle dopo cena: deve solo ricordarsi la luce frontale (con le batterie cariche).
Obbligatoria la prenotazione per la cena e, a maggior ragione, per il pernotto: i posti a tavola e nelle camere sono contingentati causa Covid.

L'autrice mette le mani avanti rifiutandosi di trasportare copie del libro sulla schiena perché pesano troppo: chi dopo la presentazione fosse colto da un insopprimibile desiderio di acquistarlo, può farlo in una libreria oppure online appena sceso a valle.
In caso di maltempo l'evento è rinviato.


Pubblicata il 30/07/2020
Condividi su