Un euro per contribuire ad aggiustare i sentieri della Valle Gesso

#forzavallegesso

Il vallone della Barra: l'itinerario per il rifugio Ellena-Soria è stato distrutto | A. Rivelli.

Basterebbe anche solo un euro per ognuno dei 300 mila escursionisti che ogni estate scarpinano sui sentieri della Valle Gesso per rimediare, almeno in parte, al disastro che ha colpito opere perfettamente inserite e rispettose dell’ambiente, costruite nei secoli dai montanari, dai militari, dal re. Un patrimonio grande di storia e di cultura che ha dato l’occasione a migliaia di appassionati di montagna, di godere di luoghi splendidi, di fare sport, di gioire e di condividere con amici e familiari momenti indimenticabili.
La raccolta di fondi è l'iniziativa di un gruppo di operatori e gestori di servizi di accoglienza turistica del territorio che con la campagna #forzavallegesso si è impegnata ad affiancare il Parco a rimettere in sesto i percorsi.

Entro la fine dell'anno l'Ente Aree Protette Alpi Marittime farà un bilancio dei lavori svolti nel corso dell'autunno ed inverno e poi programmerà gli interventi futuri definendo un programma di interventi e la destinazione delle risorse raccolte con la campagna #forzavallegesso.

Le offerte sono raccolte sulla piattaforma online gofundme.com e tramite il conto corrente dell’associazione Ecoturismo in Marittime:
IBAN IT91H0311146010000000026915, Causale forzavallegesso.


Pubblicata il 16/10/2020
Condividi su