A Breil la premiazione di "Prairies fleuries"

In gara anche tre agricoltori chiusani

Domenica 14 ottobre, a Breil-sur-Roya, in concomitanza con fiera agricola del paese, si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso transfrontaliero Prairies fleuries - Praterie fiorite, iniziativa, nata nel 2010, per volontà dei parchi regionali francesi con l’obiettivo di premiare il lavoro svolto a favore della biodiversità dagli agricoltori attraverso lo sfalcio e il pascolamento.
Alla “competizione”, grazie alla collaborazione tra le Aree protette delle Alpi Marittime e il Parco Nazionale del Mercantour, partecipano a rotazione anche gli agricoltori dei comuni delle Marittime.
Nel giugno scorso otto allevatori, cinque francesi, di Tenda e Sospel, e tre italiani, di Chiusa Pesio, sono stati valutati in quanto a capacità di mantenere, nelle loro praterie, un buon equilibrio tra produzione foraggera, effetto paesaggistico e arricchimento del patrimonio di specie vegetali e animali.
Domenica tutti verranno premiati per l’azione svolta a favore della biodiversità.
In palio un viaggio in Camargue per il conduttore della miglior prateria in assoluto; a seguire pregiati tappeti di lana di pecora brigasca, simpatici cestini di prodotti alimentari italiani e, per tutti, una stampa su tela delle fotografie scattate nei giorni della visita alle diverse parcelle e una targa come riconoscimento per l’applicazione di buone pratiche colturali.
I primi classificati avranno inoltre la possibilità di visitare il Salone dell’agricoltura di Parigi, nel prossimo inverno.


Pubblicata il 10/10/2018