Docenti sul Geotour del Marguareis

Corso di formazione proposto dalle Aree Protette Alpi Marittime

Il gruppo che ha partecipato all'uscita in Val Ellero.

Un “viaggio” in val Ellero ripercorrendo 300 milioni di anni di storia della Terra. A farlo, passo dopo passo, docenti e guide Parco che seguono il corso di formazione per il personale della scuola “Paesaggi e biodiversità” a cura delle Aree protette Alpi Marittime.
Sabato 14 ottobre, immersi nell’atmosfera di una tipica giornata autunnale, i partecipanti - una ventina provenienti da tutto il cuneese - hanno fatto la loro seconda uscita del programma (cinque in totale), accompagnati dal dott. Carlo Bertok, del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Torino, ai piedi del versante orientale del massiccio del Marguareis. Hanno seguito un tratto del percorso geologico-escursionistico Geotour del Marguareis inaugurato quest’anno con la segnalazione di punti di osservazione che fanno riferimento a una carta d’interpretazione (edizioni Fraternali) del paesaggio alpino di questo settore delle Alpi Liguri.

Il prossimo incontro in calendario è domenica 24 febbraio e condurrà i docenti e le guide parco a visitare la Riserva naturale dei Ciciu del Villar in compagnia di Enrico Collo, geologo e accompagnatore naturalistico.


Che cosa è il Geotour del Marguareis
E' un percorso tematico che si sviluppa in parte lungo il tracciato del sentiero escursionistico del Giro del Marguareis e relative varianti, in parte lungo l'Alta Via del Sale (Limone-Monesi).
I frequentatori dell'itinerario, mediante una cartina realizzata da Fraternali editori per l'Università di Torino - Dipartimento di Scienze della Terra e le Aree Protette Alpi Marittime, grazie alle eccezionali condizioni di esposizione delle rocce della regione sono guidati e facilitati nell'interpretazione dei fenomeni geologici e geomorfologici.
Sul fronte del pieghevole è rappresentata una carta geologica dell’area con l’ubicazione dei punti di osservazione (Stop) del Geotour e una descrizione introduttiva della geologia del Marguareis; sul retro del pieghevole è riportata la descrizione dettagliata degli Stop. A ogni Stop corrisponde sul terreno un palo segnaletico, contrassegnato dal logo del Geotour, da un numero e da uno o più pallini di colore indicante i principali processi geologici illustrati nello Stop.


Pubblicata il 18/10/2018