Il clima cambia: cercasi azioni per comunicarlo ai cittadini

Azione pilota del progetto Alcotra CClimaTT

Il ghiacciaio est del Clapier. Foto Barbara Bianco.

Il clima cambia, cambiamo anche noi: è il titolo del bando indetto dall’Ente Aree Protette Alpi Marittime per incoraggiare iniziative utili a stimolare la coscienza ambientale della popolazione, per promuovere un utilizzo sostenibile delle risorse locali, per sollecitare l’ideazione di progetti innovativi e azioni pilota di contrasto o adattamento al cambiamento climatico.
Con questi obiettivi l’Ente Aree Protette Alpi Marittime mette a disposizione 20.000 euro per sostenere quattro progetti che saranno valutati da una giuria di esperti per costruire un futuro resiliente e climate-smart.
“Il clima cambia, cambiamo anche noi” è un’esortazione a cambiare rotta, ma anche uno stimolo ad intervenire con azioni a favore della mitigazione e dell’adattamento rispetto al cambiamento climatico in atto, i cui effetti sono ormai ben visibili nel nostro territorio; non a caso è mutuato dal claim del progetto Interreg Alcotra “CClimaTT – Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero” nel cui ambito l’iniziativa si inserisce.

Le aree tematiche di riferimento su cui dovranno lavorare i candidati sono: natura e biodiversità, energia, agricoltura, turismo, architettura ambiente e società. La partecipazione è aperta a soggetti che operino nei comparti dell’ambiente e territorio, dei servizi ricreativi e culturali, della comunicazione, delle attività sportive e giovanili e della solidarietà sociale, purché titolari di partita Iva ed in grado di emettere fattura elettronica. L’area di riferimento del bando coincide con il territorio dei 16 comuni su cui insiste l’Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Marittime (Aisone, Entracque, Valdieri, Vernante, Roaschia, Briga Alta, Chiusa di Pesio, Villar San Costanzo, Mondovì, Morozzo, Rocca de’ Baldi, Camerana, Montezemolo, Saliceto, Bene Vagienna, Frabosa Soprana). Le proposte devono essere localizzate e/o ricadenti o comunque interagenti con l’area di progetto interessata.

Il termine per la presentazione delle proposte è il 28 febbraio 2019. La documentazione utile alla partecipazione è disponibile sul sito www.areeprotettealpimarittime.it. Per informazioni è possibile contattare gli uffici dell’Ente la referente al numero 0171 976873 (referente per l’azione 4.8.5 nell’ambito del progetto CClimaTT – Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero, Erika Chiecchio) o via email erika.chiecchio@parcoalpimarittime.it

La valutazione dei progetti verrà effettuata entro il 23 marzo 2019 e le iniziative vincitrici dovranno essere realizzate entro il 20 dicembre 2019.

Iniziativa analoga è stata promossa anche dal Parco fluviale Gesso Stura, capofila del progetto Alcotra CClimaTT per questo possono essere presentati progetti partecipanti al bando del Comune di Cuneo che gestisce l’area protetta. Le azioni dovranno però essere realizzate nel territorio delle Aree Protette Alpi Marittime o avere ricadute tangibili sullo stesso.


Pubblicata il 10/12/2018