Entracque è Bandiera arancione del TCI

Riconoscimento che stimola anche un processo di miglioramento

L'assessore Parigi e Pepino.

Entracque si è meritata la prestigiosa Bandiera arancione del Touring Club Italiano. Un paese con un centro storico accogliente, curato, vivace, qualità e servizi che, in sintesi, sono i principali criteri che il TCI valuta per il rilascio del marchio di qualità turistico-ambientale ai piccoli borghi dell’entroterra.

Il prezioso vessillo è stato consegnato, il 19 dicembre, al sindaco Gian Pietro Pepino con una cerimonia che si è svolta a Torino, nella sede della Regione Piemonte, cui ha partecipato l’assessore al turismo Antonella Parigi.
Oltre a Entracque la Bandiera è stata data ad Arona (NO) e Guarene (CN); ora sono 11 i drappi arancioni a sventolare in provincia di Cuneo e tra queste c’è un altro comune dell’Ente Aree Protette Alpi Marittime, Chiusa di Pesio.
Racconta il sindaco Pepino: “Il Touring Club Italiano premia le eccellenze turistiche. Mediamente solo l'8% dei Comuni candidati ottiene l'ambito riconoscimento. Quest'anno in Piemonte, a fronte di 22 domande sono state consegnate solo tre bandiere arancio. Un altro passo avanti nella valorizzazione turistica del nostro territorio. Un ringraziamento particolare all'assessore Massimiliano Fantino che ha seguito tutto l'iter fin dalla candidatura. Non è un punto di arrivo perché già nei prossimi giorni ci arriveranno dal Touring le prime raccomandazioni per il mantenimento della bandiera arancione ma è comunque un bel riconoscimento del lavoro svolto in materia di servizi turistici, di tutela ambientale e di valorizzazione del nostro centro storico”.

A giocare un ruolo importante nell'assegnazione del marchio anche la presenza del Centro Uomini e Lupi, il lavoro fatto per la valorizzazione della patata di Entracque e la qualità dell'accoglienza degli operatori.


Pubblicata il 20/12/2018