Sentieri CiClimatici, percorsi artistici per promuovere la mobilità sostenibile

A Entracque lo spettacolo “Goccia” di Nicola Virdis

L'opera Polifemo realizzata da Paolo Giraudo. Foto Piera Loprete.

Sabato 13 luglio in Valle Gesso sarà collaudato un nuovo itinerario con opere di Land art e sculture per sensibilizzare visitatori e residenti sul tema dei cambiamenti climatici e per promuovere la mobilità sostenibile.

L’inaugurazione e la presentazione dell’iniziativa si svolgerà, alle ore 17, a Entracque, nell’innovativa struttura gonfiabile “Palaclima” montata presso i giardini di via Barale. Il progetto “Sentieri CiClimatici” è stato realizzato dalla proloco Entracque Eventi, tra i vincitori del bando “Il clima cambia, cambiamo anche noi!” finanziato da Fondi europei di sviluppo regionale (Fesr) del Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Francia 2014-2020 nell’ambito del progetto CClimaTT.

Alle ore 21, in piazza Giustizia e Libertà andrà in scena Goccia, imperdibile spettacolo (gratuito) di Nicola Virdis, terzo classificato nell’edizione 2019 di Italia’s got talent.
Virdis sta alla Sardegna come una goccia sta nell'oceano. Un sardo è un isolano, l'isola è circondata dal mare e il mare circonda tutto il mondo. Con lo spettacolo l’attore ripercorre e ricorda cosa vuol dire essere così fortunati a vivere in un mondo che ci ha regalato il bene più prezioso: l'acqua! Esiste da sempre e forse, se continuiamo così non durerà per sempre! Ma nel nostro piccolo possiamo essere di grande esempio per tutto il mondo, soprattutto perché non in tutto il mondo c'è acqua come a casa nostra.
Goccia è un viaggio tra vari personaggi, da Sapone, Saponetta per incontrare anche quei cattivoni di Spreco e Sporco. Un viaggio per imparare a rispettare questo bene preziosissimo e non infinito con piccole azioni e grandi azioni, dal quotidiano al mondiale, come da una bottiglietta da 500 ml all'oceano intero.

Il tracciato del nuovo itinerario è strutturato per essere percorso da ciclisti ed escursionisti. I primi possono partire da Roccavione, località servita dalla ferrovia e che permette quindi di avvicinarsi al Parco in modo sostenibile. Dalla cittadina alle porte della Valle Gesso per strade secondarie e ciclabili si raggiunge Valdieri dove è installata la prima opera artistica dal tema “Farfalle… sentinelle della biodiversità”. L’itinerario sale poi ad Entracque innestandosi sull’anello che si sviluppa per sedici chilometri nel territorio comunale toccando altre quattro installazioni dedicate a “Specie vulnerabili”, “Fiori a rischio”, “Acqua” e “Riscaldamento globale”.

Le opere belle da vedere e stimolo per una riflessione sul tema del clima che sta rapidamente cambiando sono state realizzate dagli artisti locali Paolo Giraudo, Paola Politano e Barba Brisiu con la collaborazione di Cooperativa Montagne del Mare, Alpi Marittime Outdoor.

Sabato si collauderà l’itinerario con due escursioni guidate e gratuite a piedi o in eBike.
Il ritrovo per la facile escursione guidata a piedi è alle ore 8.00 presso il Centro visita “Uomini e Lupi” in Entracque paese e si sviluppa per circa 16 chilometri e 500 metri di dislivello. Il rientro è previsto nel pomeriggio, ma alle 11.30 i partecipanti potranno ristorarsi con un rinfresco presso il Centro Visita della centrale “L. Einaudi”.
L’escursione in eBike partirà alle 9.30 dalla stazione ferroviaria di Roccavione e farà tappa per un rinfresco intorno alle 11.30 presso il Centro Faunistico "Uomini e Lupi". Il rientro è in autonomia nel pomeriggio. Entrambe le escursioni sono gratuite, ma è obbligatoria la prenotazione entro le ore 12 di venerdì 12 luglio allo 0171978616.
Chi desidera noleggiare una eBike, può farlo chiamando lo stesso numero entro giovedì 11 luglio.

Per più informazioni sul progetto europeo Alcotra CClimaTT visita: CClimaTT


Pubblicata il 04/07/2019