3 2 1, VIA… al progetto C.I.A.U. Chiusa

Scuola e volontariato

Il progetto C.I.A.U. Chiusa, Colorare Illustrare Animare e Unire è un'iniziativa dell'Associazione Famiglie a Colori interamente finanziato da CSV - Centro Servizi per il Volontariato.
Coinvolge trasversalmente i bambini dai 3 ai 14 anni su tutti i plessi scolastici del Comune di Chiusa Pesio.
Per la scuola dell'infanzia del capoluogo e di Vigna è stato realizzato un laboratorio creativo con l'illustratore Marco Somà che ha vinto di recente il Premio Andersen Miglior Illustratore 2019.\ Dopo aver letto la storia de I tre porcellini illustrata dall'artista che ha guidato i bambini nella realizzazione di un personaggio della storia. Somà ha poi disegnato con gli allievi di Chiusa e con quelli che frequentano la scuola dell'infanzia a Vigna.
Per la scuola primaria del capoluogo e di San Bartolomeo è in programma un laboratorio, sempre con Marco Somà, in cui i bambini delle classi 1, 2 e 3 si cimenteranno nella scoperta e invenzione di un personaggio di un libro che potrà poi essere utilizzato come soggetto per una sigla o per una breve storia. Per i bambini delle classi 4 e 5 si tratterà di immaginare e completare delle immagini (fotografie o quadri) più o meno note riprodotte solo parzialmente in modo da sviluppare l'immaginazione e la fantasia dei bambini.

Per i ragazzi della scuola media sono invece stati pensati dei laboratori, in più giornate, presso i locali della Biblioteca Civica "E. Alberione" e in luoghi del paese che verranno via via individuati.
I ragazzi sono chiamati a realizzare un video e si cimenteranno nel ruolo di autori, produttori, registi, attori, cameramen, truccatori...
I laboratori sono gestiti da Geko Video di Cuneo e saranno presenti Federico Maiocco e Paolo Isaia entrambi docenti presso l'Accademia delle Belle Arti di Cuneo.

Al termine delle varie esperienze, presso la Sala incontri del Parco, il 20 dicembre, saranno presentate le opere realizzate dai bambini della Scuola dell'Infanzia e della Scuola primaria e sarà proiettato il video prodotto dai ragazzi delle Scuole medie.


Pubblicata il 14/11/2019