Il bilancio del primo anno di attività

Ecomusei del gusto

Bilancio positivo per la prima annualità del progetto Ecomusei del gusto: una montagna di esperienze, finanziato dalla Fondazione CRC nell'ambito del Bando Musei Aperti. La sinergia di quattro ecomusei e quattro valli (Gesso, Stura, Grana e Maira), dopo aver definito la propria identità grafica, realizzato il materiale promozionale e lanciato la pagina FB @ecomuseidelgusto, si è presentata al pubblico per la prima volta in occasione della Fiera de Sant Marcelin a Macra il 27 e 28 aprile.

A seguire sono arrivati i questionari per sensibilizzare da un lato produttori, ristoratori e albergatori e dall'altro comunità locali e turisti e ha preso il via il lungo processo che porterà alla pubblicazione di un ricettario nel 2020. Sono circa sessanta le ricette trasmesse da soggetti privati appassionati di cucina e strutture ricettive che hanno raccolto l'appello del progetto proponendo piatti della tradizione, antichi, dimenticati, ma anche ricette riscoperte e rivisitate che avessero come protagonisti i prodotti tipici e locali delle quattro valli coinvolte nel progetto. Tutte le ricette saranno pubblicate sul sito internet ecomuseidelgusto.it, mentre una selezione andrà a costituire il ricettario in cui le ricette saranno accompagnate da approfondimenti sui prodotti locali e sulle tradizioni gastronomiche, riportando alcuni aneddoti raccolti sul territorio e mettendo in evidenza ristoratori e produttori che hanno stanno collaborando al progetto.

L'estate ha visto la riuscita partecipazione del progetto alla Festa della Segale a Sant'Anna di Valdieri domenica 25 agosto, mentre l'autunno è stato molto denso con la partecipazione a numerose manifestazioni quali Cheese, la Foire de Barcelonnette oltralpe, la Fiera dei Santi a Vinadio, il workshop della Rete Ecomusei Piemonte e la festa EXPA al Filatoio di Caraglio domenica 24 novembre. La stagione autunnale ha anche fatto registrare la proposta di pacchetti turistici tematici tesi a valorizzare i quattro ecomusei aderenti al progetto e le rispettive valli.

In attesa di un 2020 che si preannuncia altrettanto intenso e ricco di proposte il progetto Ecomusei del Gusto desidera esprimere i suoi migliori auguri di buone feste e invita tutti gli appassionati del gusto ad assaporare con una visita i quattro ecomusei aderenti al progetto (Ecomuseo della Pastorizia, Ecomuseo dell’Alta Valle Maira, Ecomuseo della Segale e Ecomuseo Terra del Castelmagno)!


Pubblicata il 20/12/2019
Condividi su