Crescere e imparare nelle Aree Protette Alpi Marittime

Educazione ambientale

Classe impegnata in un'attività didattica al Parco Naturale del Marguareis | Archivio APAM

È online sul sito areeprotettealpimarittime.it la nuova sezione Educazione ambientale: uno spazio dedicato agli insegnanti, dove trovare le attività proposte nei Parchi e Riserve delle Marittime per l’anno scolastico 2021/2022, approfondimenti e risorse gratuite a supporto dell’attività didattica sia in classe che a distanza.

«Vogliamo essere ottimisti per il futuro del pianeta, pensando che i giovani che vivranno un'esperienza nella natura delle “Marittime” potranno sviluppare comportamenti responsabili e propositivi» commentano dal Servizio Didattica Aree Protette Alpi Marittime. «Già all’inizio del secolo ‘900, una pedagogista come Maria Montessori aveva individuato il legame speciale che esiste tra bambino e natura cogliendone le immense potenzialità educative.
Alle Aree Protette delle Alpi Marittime questa connessione è stata recepita da tempo e la grande esperienza accumulata in quasi quarant’anni di didattica ci permette di rivolgere ai vari gradi di istruzione proposte di carattere diversificato, pensate per rispondere a differenti esigenze formative, senza per questo volerci sostituire alla missione educativa del mondo scolastico, ma piuttosto supportandolo.»

Le proposte, distribuite in tredici destinazioni didattiche – che comprendono i Parchi Alpi Marittime e Marguareis, le Riserve Benevagienna, Ciciu del Villar, Crava-Morozzo, Grotte di Aisone, Grotte del Bandito, Grotte di Bossea, Sorgenti del Belbo, con Centro Uomini e Lupi, Ecomuseo della Segale, Parchi Archeologici e Centrale ENEL “Einaudi” –, sono caratterizzate da programmi aggiornati ai parametri di sicurezza previsti dalle normative anti COVID-19 e sperimentati dal Servizio Didattica dell’Ente, in collaborazione con Guide Parco ed esperti degli argomenti trattati.


Pubblicata il 23/09/2021
Condividi su