Prevenzione dagli attacchi da lupo

Progetto Life Wolfalps Eu

Cane da guardiania impiegato per la difesa di pecore sambucane. Foto: Archivio APAM.

I danni al bestiame sono una delle principali cause del conflitto tra esseri umani e grandi carnivori. Il conflitto tra lupo e zootecnia è particolarmente evidente nelle zone di recente ricolonizzazione, in aree alpine ma negli ultimi anni anche in zone collinari e di pianura, dove, nel corso dei decenni, i sistemi di allevamento si sono evoluti in assenza del lupo e non sempre prevedono una custodia da parte dell’allevatore, né tanto meno l’utilizzo dei sistemi di prevenzione. Ne deriva un forte impatto, sia in termini di danno economico che di impatto psicologico e sociale nella categoria degli allevatori, i quali sviluppano di conseguenza un atteggiamento di avversione ed intolleranza nei confronti del predatore.

Ridurre l’impatto delle predazioni del lupo sul bestiame domestico a livelli economicamente accettabili e socialmente tollerabili, attraverso l’individuazione e l’adozione di sistemi di difesa e di prevenzione e l’adattamento dei sistemi di allevamento alla rinnovata presenza del lupo, rappresenta pertanto un’azione strategica prioritaria per garantire il mantenimento e lo sviluppo delle attività zootecniche tradizionali e la conservazione del lupo a lungo termine nel territorio alpino.

Nelle Alpi occidentali sono almeno vent’anni che gli allevatori si confrontano con la presenza del lupo. L’esperienza ha dimostrato che la reperibilità costante e la presenza al bisogno di personale in grado di fornire assistenza e informazioni agli allevatori è efficace per far sì che a livello locale gli imprenditori zootecnici non si sentano abbandonati o, addirittura, considerati come un elemento meno importante del lupo come specie protetta. È a questo scopo che nell’ambito del progetto LIFE WolfAlps EU sono state instituite le unità di pronto intervento per la prevenzione degli attacchi da lupo – WPIU (Wolf Prevention Intervention Units).

Continua a leggere l'articolo sul sito www.lifewolfalpseu.it.


Per attivare le unità di pronto intervento per la prevenzione degli attacchi da lupo – WPIU (Wolf Prevention Intervention Units) contattare il servizio veterinario competente per territorio o le Aree Protette Alpi Marittime, 0171 976800.


Pubblicata il 22/12/2022
Condividi su