Ho visto un lupo!

LIFE Wolfalps EU

Ho visto un lupo! Un'esclamazione che suscita invidia tra gli appassionati di fauna selvatica perché per loro osservarlo è un'emozione unica.
C'è chi, invece, al contrario è intimorito dall'osservazione dell'animale, soprattutto quando questa avviene nei pressi di centri abitati. E allora sorge la domanda Che cosa faccio?
Di per sé, il fatto che un lupo frequenti occasionalmente aree urbanizzate non deve destare preoccupazione. I lupi (e i selvatici in generale) possono avvicinarsi agli insediamenti umani, a volte anche alla luce del giorno, specialmente durante il periodo invernale. C'è poi da registrare che la popolazione di lupo è in espansione e sta interessando anche le aree di collina e di pianura.
L'occupazione di nuovi territori sfata una delle credenze più diffuse sul lupo che vorrebbe l'habitat del predatore limitato alle aree montane che, invece, come ha recentemente spiegato al Muse di Trento il prof. Luigi Boitani, il massimo esperto della specie in Italia: "L'habitat di questo predatore è quel posto dove c'è qualcosa che si possa mangiare". Per inciso: dalla spazzatura agli animali.

E' quindi del tutto normale che occasionalmente nelle zone rurali di fondovalle e pianura si possa vedere il lupo. In condizioni particolari (ad esempio se il lupo è a sfavore di vento) possono verificarsi incontri ravvicinati. Si tratta tuttavia di presenze non pericolose perché l'animale tende ad allontanarsi o a scappare all'incontro con l'uomo.

Potrebbe anche verificarsi che alcuni animali diventino confidenti. Sono quei lupi che hanno perso la naturale diffidenza verso le persone e si lasciano avvicinare, o si avvicinano, ripetutamente senza mostrare reazioni di fuga o paura. Prerequisito per la confidenza è l’abituazione (ovvero la perdita della risposta a uno stimolo, in questo caso la perdita della diffidenza verso le persone), che può essere rafforzata da un condizionamento positivo (per esempio quando viene fornito all’animale, volontariamente o involontariamente, del cibo).

È perciò opportuno adottare dei comportamenti che evitino lo sviluppo di tali comportamenti nel lupo (e nei selvatici in generale).

Esistono diversi gradi di confidenza, che richiedono attenzioni e interventi gestionali diversi. Nel caso in cui il livello di confidenza diventasse particolarmente alto (l’animale si avvicina volontariamente e ripetutamente alle persone a meno di 30 m di distanza e sembra manifestare interesse nei loro confronti), l’attenzione deve essere massima, per evitare il rischio che le interazioni sfocino in comportamenti aggressivi. Per questo motivo, è fondamentale avvisare le autorità competenti se si notassero comportamenti confidenti o anomali da parte del lupo.

Il progetto LIFE Wolfalps EU di cui le Aree Protette Alpi Marittime sono capofila si occupa da tempo del problema è ha prodotto materiali di comunicazione ed un elenco di consigli per rispondere alla domanda Che cosa faccio se vedo un lupo? e suggerire comportamenti per evitare che gli animali possano diventare confidenti nei confronti dell'uomo.



In contesti abitati urbani

Non lasciare fonti di cibo nei pressi delle abitazioni (organico, resti alimentari, cibo per animali domestici). Tenere il cane in un ricovero notturno (in un box o dentro casa), in particolare se in calore, durante le ore crepuscolari e notturne.

Non lasciare il cane libero di uscire da solo di casa/giardino/cortile.

Non tentare mai e per nessun motivo di avvicinare gli animali (vale per il lupo e per qualsiasi selvatico) né di interferire con il loro comportamento.

Non dare mai da mangiare al lupo e ai selvatici.

In contesti naturali

Portare sempre il cane al guinzaglio e non lasciarlo libero di girare da solo.

Nel caso in cui si osservino uno o più lupi da lontano, il consiglio è restare in silenzio e osservare senza interferire e non tentare di avvicinarsi.

Nel caso di incontro in natura

Se non siamo a nostro agio, basterà parlare a voce alta ed eventualmente agitare le braccia o battere le mani: il lupo nella maggior parte dei casi si allontanerà spontaneamente.

Se non dovesse allontanarsi camminare lentamente all’indietro, parlando, e senza correre.

Nel caso di incontro in auto

Come per ogni selvatico, è assolutamente vietato inseguire i lupi per girare un video o scattare foto. In ogni caso non bisogna mai uscire dall’auto, ma rallentare o accostare e aspettare che gli animali attraversino.

Nel caso si notassero comportamenti confidenti nel lupo è fondamentale segnalarlo alle autorità competenti telefonando al 112 - Comando Carabinieri per la tutela forestale.



Pubblicata il 23/02/2023
Condividi su