L'itinerario carsologico dell'Artesinera - Mondolè della Grotta di Bossea

In gita con la Guida Parco

L'itinerario carsologico dell'Artesinera - Mondolè della Grotta di Bossea | E. Resta

Domenica 25 settembre escursione con la Guida Parco Enzo Resta sull'itinerario progettato dalla Stazione Scientifica e Laboratorio Carsologico Sotterraneo di Bossea – con la collaborazione dell'Associazione Culturale E KYÈ di Fontane – con l'obiettivo di raccontare la ricchezza e la varietà delle morfologie carsiche dell'Artesinera - Mondolè, area in cui si sviluppa la Grotta di Bossea.

L'itinerario, che va dal Rifugio Balma (1883 m) alla Grotta di Bossea (835 m), non presenta particolari difficoltà ed è agevolmente percorribile in giornata dal Colle del Prel (1615 m) al Rifugio Balma (1885 m).


Guida Parco

L’attività è organizzata dalla Guida Parco Enzo Resta.

Info e prenotazioni

A causa del numero limitato di posti è obbligatorio prenotarsi entro le ore 18 del giorno precedente lo svolgimento dell'escursione chiamando il numero 338 581 1520.

Tariffe

Costo a persona: € 15 (la tariffa comprende il solo accompagnamento e la lettura del territorio).

Note: pranzo al sacco a carico dei partecipanti. L’escursione si svolgerà con un minimo di partecipanti e con condizioni ambientali favorevoli, potrà essere annullata o modificata in funzione alle condizioni di sicurezza del percorso.

Info pratiche

Data attività: domenica 25 settembre.
Ritrovo: ore 9, località Colle del Prel, Prato Nevoso.
Fine attività: ore 17, circa.
Dislivello: 300 m.
Sviluppo: 6 km, circa.
Grado di difficoltà: escursione facile (E).
Materiale necessario: è necessario indossare abbigliamento idoneo alla montagna e calzare scarponcini da trekking.
Sul sentiero non sono presenti sorgenti, pertanto si consiglia di portare con sé almeno 2 l di acqua.


Vuoi ricevere news ogni giovedì?

Clicca qui e iscriviti gratuitamente a Messaggi dalle Marittime: ogni giovedì pomeriggio riceverai news, appuntamenti e approfondimenti dalle Aree Protette Alpi Marittime, direttamente nella tua casella di posta elettronica.


Pubblicata il 14/09/2022
Condividi su