Tre giorni di eventi e scalate nella “Capitale alpinistica delle Alpi Marittime”

Montagna e alpinismo

Sant'Anna di Valdieri | G. Bernardi.

Sant’Anna di Valdieri, “Capitale alpinistica delle Alpi Marittime”, questo fine settimana, da venerdì 10 a domenica 12 settembre, si anima con momenti dedicati alla montagna. Un’iniziativa per valorizzare la tradizione alpinistica della località, patria delle storiche guide della Valle Gesso Andrea Ghigo “Il lup” e Bartolomeo Piacenza “Il ciat”, promossa dagli imprenditori turistici della frazione in collaborazione con Ecoturismo in Marittime, GlobalMountain e il Parco delle Marittime.
Nella frazione da alcuni anni si lavora alla costituzione di un museo diffuso all’aperto della montagna e dell’alpinismo di cui sono già presenti la galleria fotografica dei Tremila della Valle Gesso e diverse gigantografie delle guide e dei pionieri dell’alpinismo locale.
Domenica 12 il museo “open-air” della “Capitale alpinistica delle Alpi Marittime” con l’inaugurazione della Casa della Montagna si arricchirà di un nuovo importante tassello.

I tre giorni di eventi sono la conclusione del calendario della “Settimana dell’Alpinismo” iniziata domenica 5 con la salita, in compagnia delle guide alpine GlobalMountain, delle principali cime della Valle Gesso: Gelas, Bastione, Argentera. Restano da scalare, venerdì 10, la Punta Ghigo (Catena delle Guide) e il Corno Stella (iscrizioni: 335 6663082).

Ancora venerdì, ore 21, sotto la tettoia del Museo della Civiltà della Segale, Elio Bonfanti, istruttore nazionale di alpinismo, presenta un film dedicato a Gian Carlo Grassi, prodotto in occasione del trentennale della sua morte in un incidente sui Monti Sibillini. Torinese, fortissimo scalatore su roccia e ghiaccio è stato protagonista della storia alpinistica della seconda metà del ‘900. Grassi è stato assiduo frequentatore delle Marittime e autore di uno degli itinerari più impegnativi del Corno Stella aperto con Mike Kosterliz, lo scozzese che nel 2016 ha ricevuto il Premio Nobel per la Fisica.
Ed è proprio ai piedi del mitico Corno Stella che si salirà, sabato 11, con l’alpinista e scrittore Andrea Parodi. Un’escursione gratuita (iscrizione su www.areeprotettealpimarittime.it) per ascoltare, direttamente da uno tra i più attivi esploratori delle Alpi cuneesi, il racconto di pagine epiche della storia alpinistica del Vallone dell’Argentera. A guidare l’escursione Marta Consolino, prima donna con la qualifica di accompagnatrice di media montagna del Collegio regionale Guide alpine del Piemonte.

Sempre sabato da non perdere è “S-Legati”: messa in scena teatrale del romanzo “La Morte sospesa” di Joe Simpson. Lo spettacolo che ha già fatto 250 tappe in tutta Italia è interpretato da Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi (produzione Atir Teatro Ringhiera). L’appuntamento è, alle 21, sotto la tettoia del Museo.

La Settimana dell’Alpinismo si chiude domenica 12 con le arrampicate con le guide alpine sulle falesie dei dintorni del paese (prenotazione 335 6663082). Alle 17 inaugurazione della Casa della Montagna. Nuovo punto informativo presso La Casaregina che offre ai turisti supporto per organizzare le attività outdoor in Valle Gesso. Segue un momento di festa con merenda sinoira (prenotazione entro venerdì: 347 0008837) e musica del gruppo Coitoni.


Pubblicata il 08/09/2021
Condividi su