Comunità Custode di Biodiversità “Pascoli Valle Tanaro - Carnino”

Firmata la Carta d'intenti

Da sinistra il consigliere dell'Ente Lemut, Colombo, Pastorelli, Giordano, Lanteri, Gaido, Caramellino, Varese, Leger, Cristiani, Eula, Scapin e Reggiani, uno dei guardiaparco della Val Tanaro.

Sabato 4 dicembre nella nuovissima Sala consiliare del Comune di Briga Alta a Piaggia, è stata firmata la Carta d'intenti per l'istituzione della Comunità Custode di Biodiversità “Pascoli Valle Tanaro - Carnino”.

Dopo il saluto della padrona di casa, la sindaca Federica Lanteri e del presidente dell'Ente di Gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime Piermario Giordano, la dott.ssa Simona Gaido, funzionario del Settore Biodiversità e Aree Naturali della Regione Piemonte e coordinatrice del progetto Alcotra PROBIODIV ha illustrato il progetto nelle sue linee generali mettendone in evidenza obiettivi e primi risultati.
Il microfono è poi passato a Paolo Varese, consulente della Regione per il PITEM Biodiv'ALP che si è occupato dell'animazione territoriale coordinando il tavolo di lavoro che ha portato all’individuazione delle azioni di progetto. In collegamento da remoto è intervenuto il prof. Marino dell’Università del Molise illustrando il lavoro di mappatura dei servizi ecosistemici connessi alla costituzione della Comunità Custode attraverso i vari step metodologici seguiti durante il processo di stesura della Carta. Sono intervenuti anche due tra i sottoscrittori della Carta: l’Associazione Fondiaria di Carnino con il Presidente Francesco Pastorelli e Paola Colombo della Cooperativa Agricola “La volpe e il mirtillo”, entrambi coinvolti nell’azione di custodia dei pascoli “I pascoli e le “piore” (Prunus brigantina)” con un censimento della presenza di questa specie nel territorio e la successiva raccolta dei frutti di Prunus brigantina e contestuale valutazione delle possibili trasformazioni (marmellate, liquori, altre preparazioni).

Presenti i gestori del Rifugio Don Barbera e della Foresteria di Carnino, Matteo Eula e Mirko Scapin, le guide escursionistiche Gabriele Cristiani, Elisa Leger e Marina Caramellino: tutti hanno sottoscritto la Carta e si son dati appuntamento al corso di formazione previsto dallo stesso progetto per il nuovo anno.
L’incontro si è concluso con un pranzo curato dalla Pro Loco di Piaggia a base di prodotti del territorio.


Pubblicata il 09/12/2021
Condividi su