Ciao "Cesàr"!

Lutto

Cesare Ferrero in divisa da guardia reale ad un'edizione della Festa della Segale | A. Rivelli.

Ciao “Cesàr”! È morto a 89 anni, nella sua casa di Valdieri, Cesare Ferrero. Capo delle guardie di Valdieri del Consorzio di caccia della Riserva Valdieri-Entracque, con l’istituzione del Parco naturale dell’Argentera, all’inizio degli anni Ottanta, vestì la divisa da guardaparco. Il suo impegno nell’ente si protrasse fino al 1992, anno della pensione.

“Cesàr” era un uomo forte, determinato e un buon organizzatore, dote indispensabile per il ruolo di capo dei guardaparco. Rigoroso sul lavoro, era una persona straordinariamente di compagnia: nelle feste era sempre il primo a intonare le canzoni con cui si tirava avanti sino a tardi. Ferrero aveva un’ottima voce e per anni è stato membro e direttore della corale del paese. Attivo nella comunità locale, ha ricoperto il ruolo di rettore della Confraternita di Santa Croce e si è occupato a lungo dell’organizzazione delle processioni dell’Assunta e del Giovedì Santo. In divisa da guardia reale aveva partecipato più volte alla sfilata che l’Ecomuseo organizzava a Sant’Anna di Valdieri in occasione della Festa della Segale.

Cesare lascia la moglie Natalina, i figli Luciano e Giovanna e il nipote Davide consigliere comunale di Valdieri.

I funerali sono stati celebrati giovedì 9 dicembre, nella chiesa parrocchiale San Martino di Valdieri.


Pubblicata il 09/12/2021
Condividi su