Corsi di uso di Artva, pala e sonda

Sicurezza in montagna

Un Artva | Global Mountain.

Tre date per imparare a usare Artva, pala e sonda nei parchi delle Marittime e del Marguareis: 8 gennaio, 22 gennaio e 12 febbraio.
A programmarle sono le Aree Protette Alpi Marittime, Ecoturismo in Marittime e le guide alpine Global Mountain. L'obiettivo delle tre giornate è di formare i frequentatori della montagna invernale (ciaspolatori, scialpinisti, alpinisti...) all'uso delle attrezzature di autosoccorso in caso di incidente da valanga e per offrire informazioni su come prevenire il rischio di essere travolti.

Gli appuntamenti, grazie al contributo delle Aree Protette Alpi Marittime, avranno un costo per persona di 25 euro.

Si tratta di un'iniziativa nata per promuovere la fruizione della montagna in sicurezza e anche per sensibilizzare gli sportivi all'entrata in vigore, dal prossimo 1° gennaio, del Decreto legislativo 40/2021 "Sicurezza nelle discipline sportive invernali" che prevede (art. 27) che: "I soggetti che praticano lo sci-alpinismo o lo sci fuoripista o le attività escursionistiche in particolari ambienti innevati, anche mediante le racchette da neve, laddove, per le condizioni nivometeorologiche, sussistano rischi di valanghe, devono munirsi di appositi sistemi elettronici di segnalazione e ricerca, pala e sonda da neve, per garantire un idoneo intervento di soccorso".

Nel concreto, la nuova normativa prevede che gli appassionati degli sport invernali outdoor dovranno, salvo rari casi (certezza di nessun rischio di valanga), indossare sempre l'Artva e avere con sé pala e sonda.

Le tre uscite si svolgeranno, salvo mancanza di neve, a:
- Sant'Anna di Valdieri: 8 gennaio
- Chiusa di Pesio, Pian delle Gorre: 22 gennaio
- Trinità di Entracque: 12 febbraio.


Sai cosa significa Artva?
Artva è l’acronimo di “Apparecchio di Ricerca dei Travolti in Valanga”.
Alcuni anni fa ha sostituito la precedente definizione di Arva perché registrata da una ditta come marchio.


Pubblicata il 16/12/2021
Condividi su