4 cene a 8 mani con il menu degli ecomusei

Ecomusei del gusto

Il progetto Ecomusei del gusto, che unisce gli ecomusei della Segale, Terra del Castelmagno, della Pastorizia e dell’Alta Valle Maira nella valorizzazione della cultura del gusto locale, si avvia verso la conclusione e lo fa presentando il Menu degli Ecomusei.

Quattro portate pensate a otto mani dai cuochi di quattro strutture, una per ognuna delle Valli cuneesi coinvolte nel progetto: la Locanda Balma Meris di Sant’Anna di Valdieri (Valle Gesso), la Trattoria del Castello di Montemale (Valle Grana), la Piola A L’Ubac di Festiona (Valle Stura) e il Ristorante I ciclamini di Macra (Valle Maira). Al centro, i migliori prodotti delle quattro Valli, a partire dai “prodotti bandiera” (segale, castelmagno, agnello sambucano e acciughe) ma non solo, a km0 e di alta qualità, abbinati e utilizzati insieme a comporre un menu che mette in dialogo i patrimoni culinari dei quattro territori.

Il menu parte dalla tradizione per arrivare a piatti inediti, che ad ogni portata abbinano prodotti di valli diverse: così nell’antipasto le acciughe della Valle Maira vengono presentate insieme al patè di agnello sambucano, nel primo i Cruset della Valle Stura vengono accompagnati dal Castelmagno DOP, nel secondo l’agnello sambucano incontra l’aglio della Valle Grana o la trota della Valle Gesso viene servita con riduzione di birra e miele della Valle Maira, e nel dolce la farina di segale della Valle Gesso si sposa con castagne e confetture dalla Stura e dalla Grana.

Lo stesso menu, con leggere variazioni, sarà alla base di quattro cene organizzate nel mese di novembre nei quattro ristoranti, una a settimana: si inizia venerdì 4 novembre presso A L’Ubac a Festiona per proseguire giovedì 10 novembre alla Trattoria del Castello di Montemale, venerdì 18 alla Locanda Balma Meris a Sant’Anna di Valdieri e venerdì 25 a I ciclamini a Macra.
Ogni serata si aprirà con un’introduzione sul progetto Ecomusei del Gusto e sulla filosofia che sta alla base delle serate stesse e del grande lavoro di valorizzazione della cultura culinaria locale che produttori e ristoratori del territorio portano avanti da anni. Questo sarà inoltre presentato da un produttore locale, che in durante ogni serata farà conoscere brevemente la propria attività e i propri prodotti e sarà a disposizione dei commensali per approfondimenti, curiosità ecc. Ad ogni partecipante alla cena verrà omaggiato un assaggio di un prodotto da portare a casa, insieme ad una copia di “Valle che vai, gusto che trovi”, raccolta di saperi e ricette delle quattro Valli, realizzata durante la seconda annualità di progetto.

Il costo per partecipare ad ogni serata è di 35 € a persona, comprensivo di cena con antipasto, primo, secondo, bis di dolci, acqua e caffè (altre bevande escluse), un prodotto omaggio della Macelleria Spada di Demonte e una copia di Valle che vai, gusto che trovi.
Per partecipare alla prima cena venerdì 4 novembre alle ore 20 presso A L’Ubac a Festiona è necessario prenotare entro due giorni prima chiamando il numero 0171 95315 o il 329 699 0413.

Il progetto Ecomusei del gusto, finanziato da Fondazione CRC nell’ambito del bando Musei da vivere, promuove la cultura enogastronomica delle Valli Gesso, Grana, Stura e Maira attraverso attività e iniziative realizzate dai quattro Ecomusei che animano i territori: quelli della Segale, Terra del Castelmagno, della Pastorizia e dell’Alta Valle Maira.
Per tutti gli aggiornamenti sul progetto e sugli eventi e per il dettaglio sulle cene è possibile visitare il sito web ecomuseidelgusto.it o la pagina Facebook ecomuseidelgusto.


Pubblicata il 25/10/2022
Condividi su