ZSC Sorgenti del Maira: segnalato l'habitat dei muschi calcarizzanti

Rete Natura 2000

ZSC IT1160018 - Sorgenti del torrente Maira | Archivio APAM

I guardiaparco delle Aree Protette Alpi Marittime hanno terminato i lavori di segnalazione della Zona Speciale di Conservazione IT1160018 - Sorgenti del torrente Maira.
L’interesse naturalistico dell'area è legato alla presenza di un cratoneureto: una comunità di specie molto localizzata sul territorio regionale e caratterizzata dalla presenza di “muschi calcarizzanti”.
Accompagnano la presenza del muschio Cratoneuron commutatum alcune specie erbacee igrofile come Cirsium monspessulanum, Pinguicula vulgaris, Parnassia palustris e Saxifraga aizoides.

Si segnala che, al fine di tutelare le formazioni igrofite di muschi calcarizzanti, nell'area segnalata dai cartelli è vietato accedere ed effettuare qualsiasi intervento di modifica anche temporanea delle caratteristiche del luogo, inclusi il transito, il calettamento e ogni attività turistico e ricreativa come il posizionamento di tende e attività di pic-nic.
Le sanzioni per i trasgressori vanno da € 500 a € 1.500.


Rete Natura 2000

La Rete Natura 2000 è il principale strumento della politica dell'Unione Europea per la conservazione della biodiversità. Si tratta di una rete ecologica diffusa su tutto il territorio dell'Unione, istituita ai sensi della Direttiva 92/43/CEE "Habitat" per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario. In Piemonte essa interessa oltre 400 mila ettari, pari al 15,91% del territorio regionale.

Dal 1° luglio 2019 l'Ente di Gestione delle Aree Protette Alpi Marittime gestisce 20 aree della Rete Natura 2000, fra SIC, ZSC e ZPS.


Pubblicata il 20/05/2021
Condividi su