Festa transfrontaliera al Colle di Tenda per la chiusura di due progetti europei

Programma Interreg Alcotra Piter AlpiMed

Pannello sulla strada per San Giacomo che illustra i lavori del post alluvione 2020.

Sabato 10 settembre al Colle di Tenda, luogo di millenari scambi e passaggi tra i due versanti delle Alpi Marittime, si tiene una festa transfrontaliera.
Un’occasione di incontro tra gli abitanti dei territori italiani e francesi che hanno beneficiato delle azioni dei progetti europei Innov e Patrim coordinati rispettivamente dalla Camera di Commercio di Cuneo e dal Gect Parco europeo Alpi Marittime Mercantour.

Innov e Patrim sono i primi due progetti in chiusura dei quattro complessivi - gli altri sono Clima e Mobil - del Piter AlpiMed a regia della Métropole Nice Côte d’Azur e cofinanziato dal programma Interreg Alcotra.

I progetti Innov e Patrim, tra il 2018 e quest’anno, hanno realizzato diverse azioni a favore del territorio transfrontaliero delle Alpi del Mediterraneo (investimenti per circa 4.300.000 euro), permettendo l’accesso all’innovazione e la diffusione delle nuove tecnologie tra le imprese e i giovani e migliorando l’offerta turistica. Molte attività dei progetti in corso d’opera sono state indirizzate dai partner per mitigare le disastrose conseguenze della tempesta Alex che nell'ottobre 2020 ha interessato l'area di progetto.

Sabato 10 la giornata di svago in quota sarà dedicata alla scoperta delle attività di progetto e di un territorio unico dal punto di vista della varietà di emergenze storico-culturali e di specie di piante e animali. Come in ogni festa che si rispetti non mancheranno la musica e i balli occitani con il gruppo Artüsin, ma saranno inoltre proposte animazioni per i bambini, la salita la Forte Pernante, escursioni con accompagnamento di guide parco e visite guidate al Forte centrale con Roberto Pockaj, esperto di ingegneria militare e autore di pubblicazioni sul tema.
In alternativa alla salita in auto al colle per partecipare agli eventi (tutti gratuiti, alcuni su prenotazione su www.areeprotettealpimarittime.it gli organizzatori propongono la salita a piedi o con e-bike (con accompagnatori cicloescursionistici della Regione Piemonte) da Limonetto sul tracciato della via romana e via del sale. Per rievocare l'antico uso commerciale delle strada del Colle di Tenda, all'escursione parteciperà anche una carovana di muli. La partenza è alle ore 9.30, dal parcheggio degli impianti di sci. Al valico l’epopea del commercio dell’“oro bianco” sarà raccontato e fatto rivivere da studiosi, mentre alle 14.15, l’associazione La Bolla si esibirà con lo spettacolo teatrale “Il sale della terra”.
Momento davvero speciale sarà, alle 12.30, il rilascio di un grifone. Si tratta di un grande avvoltoio di quasi tre metri di apertura alare e che può arrivare sino a dodici chilogrammi di peso, tornato in buona salute e in grado di librarsi nei cieli delle Marittime grazie al Cras di Bernezzo, che lo ha salvato curandolo da un avvelenamento.

"Il lavoro fatto insieme in questi anni ha fatto diventare più forte il territorio Alpimed grazie ad un partenariato italiano e francese che ha saputo accantonare i piccoli egoismi locali a vantaggio del risultato collettivo - afferma il Presidente della Camera di commercio di Cuneo Mauro Gola. Siamo pronti per continuare a lavorare insieme, in futuro, per superare le nuove sfide che ci aspettano."

Non è sempre facile – sottolinea Piermario Giordano, presidente dell’Ente di Gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime - far capire quali e quante siano le ricadute positive generate dai progetti europei sui nostri territori, in particolare su quelli gestiti dai parchi. La giornata di sabato vuole essere sì un momento di festa, ma anche un’occasione in cui residenti e turisti da un lato, enti impegnati nella gestione del territorio dall’altro, hanno la possibilità di parlarsi".

La giornata conviviale del Programma Interreg Alcotra è preceduta venerdì 9 da un incontro tecnico tra partner di progetto e amministratori locali. Nella mattinata è in calendario un sopralluogo a Entracque nei luoghi più colpiti dalla Tempesta Alex dove con le risorse del progetto AlpiMed Innov la Camera di Commercio di Cuneo, in collaborazione con Enel Green Power, Comune di Entracque e Aree Protette Alpi Marittime, ha ripristinato tratti delle strade che portano al rifugio Soria e al Pra del Rasur, finanziando il recupero, la lavorazione e l’utilizzo di materiale trasportato dall’alluvione a Entracque, in prossimità della diga della Piastra, dove per effetto della tempesta si erano depositate decine di migliaia di metri cubi di detriti. Un riuscito esempio di economia circolare.

Le Aree Protette delle Alpi Marittime, sempre grazie a fondi del Piter AlpiMed (progetti Patrim e Clima) sono intervenute direttamente nell’opera di ripristino dei collegamenti stradali e pedestri nel Comune di Entracque. Le attività si sono concentrate sui tratti a monte delle ex militari dei valloni della Barra e di Moncolomb e nel Vallone Rovina.
I lavori del gruppo tecnico proseguiranno a Vernante nel pomeriggio con la presentazione delle attività agli amministratori e poi con la visita alla mostra della fotografa Cristina Corti, a cura della Regione Liguria, presso il Centro informazioni del Parco, dal titolo “E poi, il treno, nel viaggiare, ci fa sempre sognare” (apertura da venerdì 9 a domenica 11 settembre, 10-12 e 15-18).
La chiusura di giornata si svolge in musica sulle note occitane del gruppo Catafolk, alle ore 21.30, in piazza dell’Ala, a Vernante (ingresso libero).


Pubblicata il 08/09/2022
Condividi su