Conosciamo insieme il gatto selvatico

Escursione e laboratorio

Gatto selvatico | L. Lapini

Giovedì 5 gennaio doppio appuntamento, alle ore 10 e alle 14 sulle tracce del gatto selvatico!
Insieme al guardiaparco Mario Dalmasso e alla naturalista Beatrice Gammino si imparerà a distinguere il gatto selvatico da quello domestico e si andrà alla ricerca (con le ciaspole!) dei suoi eventuali segni di presenza nei boschi e nelle radure nei pressi della sede operativa delle Aree Protette Alpi Marittime di Entracque, località Casermette.
L’attività, della durata di circa due ore, è aperta a tutti e rivolta a famiglie con bambini.

Durante l'appuntamento verrà presentata ai partecipanti l’ambiziosa ricerca scientifica dedicata al Felis silvestris silvestris e alla sua presenza sul territorio cuneese.
Il gatto selvatico è ricordato ancora oggi dagli abitanti dei borghi di media montagna, ambiente nel quale era diffuso fino agli anni ’70 del secolo scorso. Ritenuto animale “nocivo”, la sua distribuzione si è ridotta drasticamente, fino a essere considerato estinto in provincia di Cuneo.
Per saperne di più qui puoi visitare la pagina dedicata al progetto.


Prenotazioni e tariffe

A causa del numero limitato di posti è obbligatorio prenotarsi entro le ore 13 di mercoledì 4 gennaio cliccando qui.
In alternativa è possibile registrarsi all'evento scrivendo a gattoselvaticocuneo@gmail.com.

A conferma della ricezione della prenotazione i partecipanti saranno invitati a sostenere il progetto Sulle tracce del gatto selvatico con un contributo libero (minimo suggerito € 5) su retedeldono.it: questo sostegno permetterà l'acquisto del materiale necessario all’installazione delle fototrappole (pile, schede SD, sistemi di sicurezza anti-ladro) e di sostenere le spese degli eventi organizzati per promuovere la ricerca e la conoscenza di questo animale incredibile!

Info pratiche

Data attività: giovedì 5 gennaio.
Ritrovo: ore 10 e ore 14 presso la sede operativa delle Aree Protette Alpi Marittime di Entracque, località Casermette.
Fine attività: ore 12.30 e ore 16,30, circa.
Dislivello: 100 m, circa.
Grado di difficoltà: escursione adatta a tutti, consigliata a famiglie con bambini (E).
Materiale necessario: è necessario indossare scarponcini e abbigliamento adatto per trekking da montagna in periodo invernale. È necessario l’uso delle ciaspole che potranno essere fornite dagli organizzatori: indicarne la necessità al momento della prenotazione.
Note: l'attività "Sulle tracce del gatto selvatico" può essere abbinata alla visita del Centro Uomini e Lupi, aperto con servizio bar dalle ore 10 alle 17 (info e prenotazioni: 0171 1740052, info@montagnedelmare.it.


Pubblicata il 22/12/2022
Condividi su